Donazione di organi e tessuti, Latronico il primo Comune lucano a permettere di esprimere il proprio assenso durante le procedure di rilascio della carta d'identità

Da giovedì 3 luglio 2014 ogni cittadino maggiorenne può manifestare la propria volontà riguardo alla donazione dei propri organi e tessuti dopo la morte. La dichiarazione può esprimere sia la volontà a donare i propri organi e tessuti dopo la morte sia che non avvenga nessun espianto dopo la morte.

Latronico è il primo Comune in Basilicata ad avviare in completa autonomia ed indipendenza il progetto, per permettere a chi richiede o rinnova la carta d’identità di esprimere il proprio consenso o diniego alla donazione, firmando un semplice modulo. Questa possibilità, introdotta con la Legge n. 25 del 26 febbraio 2010, nota come “Milleproroghe” e dalla Legge 9 agosto 2013 n. 98, include nelle vigenti modalità di registrazione della propria volontà anche gli uffici anagrafe dei Comuni.

I dati vengono immessi, da personale autorizzato e in condizioni di sicurezza informatica, nel sistema computerizzato nazionale.
La dichiarazione costituisce atto vincolante e può essere cambiata solo dal cittadino dichiarante in qualsiasi momento.

Per maggiori informazioni telefonare al num. 0973.853228 o inviare una mail a comune@latronico.eu.

Joomla SEF URLs by Artio