Donazione degli organi, Latronico la prima realtà in Basilicata a permettere di esprimere il proprio consenso in fase di rinnovo della carta d'identità

Tramite l’attuazione del decreto “Milleproroghe (legge n. 25/2010)” la Giunta comunale di Latronico ha deliberato favorevolmente in merito al progetto “Donazione degli organi: informazione della volontà dei cittadini all'interno del sistema informativo trapianti”.
La suddetta iniziativa è volta ad estendere la dichiarazione di volontà sulla donazione degli organi all’Ufficio Anagrafe del Comune di Latronico.  La carta d’identità dunque “potrà contenere l’indicazione del consenso ovvero del diniego della persona cui si riferisce a donare i propri organi in caso di morte.”
Il progetto, il primo ad essere attivato in Basilicata,  intende dare attuazione alla norma contenuta nel decreto “Milleproroghe” coinvolgendo gli uffici d’anagrafe locali.

In occasione del rilascio o del rinnovo della carta d’identità verranno raccolte le dichiarazioni dei cittadini maggiorenni a proposito della volontà di donare gli organi. L’indicazione di consenso o diniego avverrà tramite un modulo dichiarativo informatizzato che sarà acquisito telematicamente dal Sistema Informativo Trapianti (SIT).


L’obiettivo è di favorire ed accelerare il processo di inserimento nel SIT delle dichiarazioni di volontà dei cittadini sulla donazione degli organi.

Considerato inoltre che l’adesione non comporta alcun onere per l’amministrazione locale, il Comune di Latronico, appurata la regolarità tecnica del progetto, ha deliberato in merito (Delibera di G.C n. 19 del 07/03/2014) fornendo così ai cittadini un servizio utile ed efficiente.

Joomla SEF URLs by Artio